Le 10 Rovine Messicane da Non Perdere

Le 10 Rovine Messicane da Non Perdere

La storia del Messico può essere suddivisa in due periodi principali: il periodo prima dell’arrivo degli Europei e il periodo dopo l’arrivo degli Europei. Vi sono molti edifici che sono sopravvissuti fino ad oggi risalenti al periodo successivo all’arrivo dei Conquistadores, tra cui molte chiese e fontane molto note fra i turisti. Ci sono anche alcune rare testimonianze delle culture che esistevano in Messico prima dell’era coloniale. Anche se i siti precolombiani hanno una grande importanza storica, tendono ad essere meno popolari rispetto agli edifici più recenti. Tra i più rilevanti vi sono:

1. Chichen Itza

La civiltà Maya è fiorita all’incirca tra il 250 e il 900 d.C.. I Maya crearono un sofisticato linguaggio scritto e lasciarono molti capolavori architettonici. Il popolo Maya raggiunse inoltre grandi risultati nel campo dell’astronomia, e costruì monumenti per commemorare gli eventi celesti. Alcuni esempi di questi monumenti si trovano tra le rovine di Chichen Itza, un’antica città Maya situata nel Messico Sudorientale. Il complesso di Chichen Itza si estende per quasi 5 km quadrati e comprende templi, numerosi campi per il gioco della palla e un osservatorio.

Chichen Itza Mexico
Next ➞
ADVERTISEMENT
 
 

More on EscapeHere

Comments